Clinometri ed Inclinometri

Sistema Inclinometrico Servo Accelerometrico

///Sistema Inclinometrico Servo Accelerometrico

Descrizione

Il sistema inclinometrico servoaccelerometrico viene utilizzato nei monitoraggi geotecnici e strutturali  per il controllo dei movimenti  di grosse masse di terreno; il sistema è costituito da una sonda inclinometrica dotata si sensori inclinometrici di tipo servo accelerometrico a bilanciamento di  forze, da un cavo di misura metrato di lunghezza opportuna, avvolto su apposito rullo portacavo e da una unità di lettura e memorizzazione dei dati.

Il sistema inclinometrico è di semplice utilizzo ed è stato progettato per essere il più idoneo possibile a tutte le esigenze e necessità di cantiere; l’esecuzione della misura è immediata, grazie al software di acquisizione ed elaborazione INCLI2000 opportunamente installato su un PC; è possibile controllare in tempo reale le misure effettuate, sia in forma grafica che in forma tabellare ed è possibile personalizzare e configurare i vari impianti per facilitare la esecuzione delle misure.

La sonda inclinometrica servoaccelerometrica è tutt’oggi lo strumento più indicato e preciso per il monitoraggio in tubazioni inclinometriche di frane, diaframmi, argini etc..

Applicazioni

Questo sistema inclinometrico viene usato, in particolare, per il controllo dei movimenti del terreno circostante aree di scavo o di perforazione (realizzazione di gallerie in sotterranea e grossi sbancamenti).

Utilizzato anche in:

  • Frane
  • Rilevati stradali o ferroviari
  • Dighe
  • Diaframmi
  • Gallerie
  • Miniere
  • Varie

Caratteristiche e Vantaggi

Il sistema inclinometrico con sensore accelerometrico a bilanciamento di forze  garantisce :

  • Grande risoluzione
  • Ottima precisione
  • Ottima ripetibilità
  • Robustezza ed affidabilità
  • Lunga vita del sistema
  • Possibilità di confronto con misure precedenti
  • Possibilità di impostare valori specifici della sonda
  • Facile manutenzione
  • Semplicità d’uso
  • Risposta immediata
  • Visione del grafico appena terminato il rilievo
  • Esportazione dati in formato .xls
  • Cavo segnale/alimentazione graduato ogni 50cm

Principio di misura

La sonda, che è parte essenziale del sistema inclinometrico, è realizzata da un corpo cilindrico di lunghezza adeguata (dipende dalla base richiesta) portante due coppie di rotelle basculanti che definiscono la lunghezza della base che generalmente è di 500mm  (1 metro a richiesta). Le due coppie di ruote consentono il mantenimento della posizione del corpo sonda parallelo alla tubazione inclinometrica. La tubazione inclinometrica, grazie a delle scanalature guida interne nelle quali insistono le due coppie di rotelle basculanti, garantisce anche il mantenimento dell’orientamento della sonda.

Il sensore servoaccelerometrico che rileva la inclinazione del corpo sonda, è ubicato all’interno della sonda stessa ed  è a questa vincolato.

Come già precedentemente accennato il sistema è composto da tre elementi distinti:

  • Sonda inclinometrica con sensori
  • Servoaccelerometrici mono o biassiali
  • Centralina portatile di acquisizione e misura
  • Software INCLI2000 per acquisizione e gestione/elaborazione dei dati.

La sonda inclinometrica , può essere monoassiale o biassiale, consentendo in questo secondo caso la lettura contemporanea delle inclinazioni secondo due componenti ortogonali nel piano orizzontale.  Per garantire la massima precisione le sonde sono realizzate impiegando sensori servo accelerometri a bilanciamento di forze, che assicurano una grande sensibilità ed una ottima precisione.

I fondo scala normalmente adottati sono: ±14° oppure ±30° rispetto alla verticale; sonde con diverso fondo scala sono fornibili a richiesta.

La quota a cui la sonda viene calata nella colonna inclinometrica è rilevata  direttamente sul cavo speciale di alimentazione/trasmissione segnale, che riporta, per tutta la sua lunghezza, delle crimpature con passo 50cm, valore quest’ultimo corrispondente alla base di misura della sonda.

La centralina di acquisizione e misura, del tipo portatile, di facile utilizzo anche per operatori poco esperti, include batterie interne ricaricabili, il che assicura una autonomia di diverse ore di funzionamento continuo. Il robusto “case” di protezione la rende inoltre ideale e sicura per lavori sul campo anche in condizioni poco ottimali.

La centralina è collegata ad un pc sul quale viene installato il software “Incli 2000” per la gestione e la visualizzazione dei dati in tempo reale e da questo è anche possibile eseguire tutte le operazioni di configurazione e personalizzazione della sonda e della colonna da monitorare.

Le misure vengono presentate sul pc sotto forma numerica espressa in 20.000 sen o, più in generale, in  K sena, oppure direttamente come grafico.

La colonna inclinometrica viene fornita scomposta in tre parti:

  • Elemento di fondo
  • Elemento intermedio
  • Elemento di uscita

L’elemento di fondo, nell’esecuzione normale, é costituito da un tubo di guida con tappo di fondo e manicotto per la giunzione del primo elemento intermedio.

Su richiesta l’elemento può essere forato per consentire misure piezometriche; in questo caso viene riportato sulla parte finestrata un elemento di filtraggio.

Gli elementi intermedi sono anch’essi formati da tubi guida di lunghezza pari a 3m e da manicotto di giunzione.

Questo elemento può essere del tipo semplice, da rivettare o fissare con altri dispositivi specifici, oppure di tipo con asole, per consentire la delimitazione della corsa telescopica ed il sostegno della colonna stessa, per installazione in fori trivellati dove sono previsti assestamenti.

L’elemento di uscita (optional) consiste di un elemento tubolare con testa metallica, o in ABS e coperchio di protezione da installare sul tubo guida.

La testa, oltre a consentire la installazione dei dispositivi di guida per il cavo della sonda, prevede l’alloggiamento dei dispositivi di raccordo per gli accessori relativi al sistema di collimazione. Questi consentono di definire la posizione della testata mediante misure con collimatore e/o misure di tipo topografico.

La colonna inclinometrica può essere utilizzata anche per misure assestimetriche da eseguire con una sonda magnetica speciale (con diametro maggiorato). In questo caso la colonna sarà equipaggiata con appositi anelli metallici  o anelli magnetici a seconda del tipo di sonda assestimetrica utilizzata. Questi possono essere con flangia, per installazione durante la costruzione del rilevato, oppure a ragno, adatti all’installazione in fori trivellati.

Le misure con la sonda magnetica vengono anch’esse effettuate con cavo metrato con anima in acciaio.

Il sistema è corredato con il nostro programma INCLI-2000 che, abbinato alla unità di serializzazione, consente la esecuzione delle misure con la sonda inclinometrica; consente anche di programmare le varie “campagne” di misura impostando sia informazioni generali di ogni singola “campagna”, ma anche informazioni specifiche appartenenti alla sonda inclinometrica utilizzata e alla colonna inclinometrica da controllare. Una volta acquisite le misure è possibile eseguire una prima validazione del dato attraverso confronto numerico o grafico con misure precedenti.

Lo stesso software permette di graficizzare tutte le misure con grafici di deformata, grafici polari o dei singoli spostamenti per ogni punto di misura.