Piezometri e Misuratori di Livello

Piezometri Corda Vibrante

Descrizione

Il piezometro a corda vibrante è uno strumento insostituibile per la misura delle pressioni in ambienti non più accessibili dopo la installazione. La robustezza, la resistenza  nel tempo, la ripetibilità, la assenza di derive, la resistenza alle azioni atmosferiche, la non vulnerabilità alle sovratensioni indotte, rendono lo strumento essenziale per applicazioni dove la durata, la vita dello strumento, il mantenimento delle caratteristiche funzionali è necessario.

Da diversi anni questi sensori sono diventati insostituibili per applicazioni in dighe, lavori stradali e ferroviari, frane, applicazioni geotecniche in generale, fornendo risultati di qualità e affidabilità.

I nostri strumenti non contengono ORing ma garantiscono la massima tenuta grazie alla totale saldatura del corpo portante; anche il passaggio del cavo è assicurato da un passante metallo-vetro saldato.

Sono disponibili piezometri con diversi fondo scala e la precisione ottenibile è lo 0,2 % del fondo scala.

Applicazioni

I piezometri a corda vibrante vengono impiegati per la misura di pressioni interstiziale o di livello idrico, con possibilità di trasmissione a distanza del dato rilevato.

Utilizzati in particolare nelle dighe in calcestruzzo dove rilevano l’andamento delle sottopressioni e infiltrazioni in fondazione mentre nelle dighe in terra consentono la verifica dell’andamento delle linee di saturazione in nuclei argillosi, oltre alla valutazione dell’efficacia dei diaframmi impermeabili, dei filtri di drenaggio., etc  etc.

Questi modelli presentano grande robustezza, sensibilità ed affidabilità nel tempo.

L’elevata risoluzione ed affidabilità, la grande robustezza e la scelta di non utilizzare ORing, ma totale saldatura, rendono questi strumenti ideali per le applicazioni in dighe, in fori cementati ed in qualsiasi luogo dove è molto scomodo, oneroso o addirittura impossibile accedere per manutenzione o per la sostituzione dello strumento stesso.

Le principali applicazioni sono:

  • Dighe
  • Ponti
  • Gallerie
  • Frane
  • Fori di sondaggio
  • Pozzi
  • Diaframmi
  • Monitoraggio geotecnico, strutturale e idrologico

Caratteristiche e Vantaggi

  • Elevata risoluzione e sensibilità
  • Resistente, ideale per monitoraggi a lungo termine
  • Affidabilità
  • Totalmente Ermetici
  • Completamente saldati, no ORing
  • Integrabile in sistemi di monitoraggio automatici
  • Diversi fondo scala disponibili
  • Utilizzo di filtri porosi in bronzo a differente porosità (10 mm  o 30 mm, standard)
  • Assenza di derive
  • Protetti da sovratensioni

Funzionalità

I piezometri corda vibrante Pizzi Instruments sono costituiti da un corpo in acciaio inox cui viene saldata una membrana  calibrata anch’essa in acciaio, alla quale è collegato il traduttore a corda vibrante.

La pressione agendo sulla membrana, ne provoca una deformazione con una corrispondente variazione della tensione della corda  ad essa collegata. Il cambiamento di lunghezza (deformazione) della corda ne determina un cambiamento della frequenza di vibrazione il cui valore al quadrato è direttamente proporzionale alla pressione applicata sulla membrana. Un apposito gruppo  di eccitazione ed acquisizione, realizzato da due bobine poste su apposito elettromagnete consentono l’invio dell’impulso per la vibrazione della corda ed nello stesso tempo ne rilevano la frequenza di risonanza.

Il segnale viene trasmesso attraverso un cavo bipolare per misure di sola pressione o tripolare/quadripolare per misure di pressione e temperatura.

La sezione dei conduttori è funzione della distanza dal punto di misura finale; suggeriamo comunque un cavo isolato in gomma, con grosso spessore di isolamento, D.est=11 mm, adatto per essere direttamente annegato nel calcestruzzo e nei materiali sciolti; la sezione dei conduttori è 1 mm2.

Il cavo  è collegato e protetto da un  elemento tubolare a diametro ridotto, collegato al corpo strumentale ed esternamente al metallo/vetro di tenuta Il collegamento viene ulteriormente protetto da resina di isolamento e passacavo metallico.

Ciascuno strumento viene testato e calibrato su apposito banco di controllo e fornito di relativo certificato di taratura completo di costante caratteristica (gage factor) e valore di Zero di laboratorio.

La membrana viene protetta da un filtro in bronzo o acciaio  sinterizzato,  con permeabilità 10 μ o 30 μ funzione della tipologia di applicazione prevista.

Lo strumento è dotato di bobina tarata per la misura della temperatura; in alternativa, su specifica richiesta, potrà essere completo con  anche con termistore interno.