Barrette estensimetriche

Mini Barrette Estensimetriche a Corda Vibrante

///Mini Barrette Estensimetriche a Corda Vibrante

Descrizione

La mini barretta estensimetrica  a corda vibrante viene generalmente utilizzata per il controllo delle deformazioni  superficiali in strutture metalliche, come centine, armature, pali, tubazioni etc.. nei monitoraggi strutturali e nelle prove di carico.

Di facile applicazione, mediante saldatura ad induzione, diretta sulla struttura da controllare, questi strumenti vengono misurati a distanza con le nostre centraline portatili ( mod. DEC5 o DEC3000) o con i nostri sistemi di acquisizione e centralizzazione remoti  (mod. DAC3000).

Gli estensimetri SPOT vengono forniti  già posizionati su valore di zero a centro scala; a richiesta si possono fornire estensimetri con diverso valore di Zero ovvero diverso pretensionamento in fabbrica.

Applicazioni

  • Monitoraggio tubazioni e gasdotti
  • Monitoraggio centine galleria
  • Monitoraggio ponti metallici
  • Monitoraggio e prove su armature metalliche
  • Monitoraggio e controllo strutture metalliche

Caratteristiche e Vantaggi

  • Corda pretensionata a metà scala o pensionamenti differenti su richieste
  • Flangia per saldatura lunga per una migliore aderenza del sensore alla struttura
  • Grande robustezza
  • Notevole sensibilità ed affidabilità nel tempo
  • Assenza di derive
  • Precisione
  • Facilità di installazione
  • Misura temperatura integrata
  • Integrazione in sistemi di monitoraggio centralizzati

Funzionalità

Le mini barrette estensimetriche a corda vibrante sono costituite da un tubetto di acciaio inox sigillato, al cui interno è posizionata una corda di acciaio armonico pretensionata alle estremità del tubo.

Il tubetto di acciaio completo con la corda viene saldato attraverso una flangia sulla struttura metallica da controllare; tale caratteristica permette di fissare il sensore per tutta la lunghezza alla struttura garantendone una perfetta aderenza. Le deformazioni della struttura sono quindi trasferite al sensore ad essa perfettamente aderente e comportano una deformazione della corda con conseguente modifica della propria tensione e frequenza di risonanza il cui valore al quadrato risulta proporzionale alla deformazione.

Le misure vengono effettuate attraverso una bobina montata su di un supporto plastico che provvede ad eccitare la corda ed ad  acquisire la frequenza di risonanza. Nel supporto per la bobina è presente anche un sensore NTC per la lettura della temperatura utile alla compensazione della misura di deformazione.

La lettura e l’acquisizione delle misure può avvenire attraverso centraline portatili come la DEC5 o DEC 3000 oppure attraverso Datalogger o sistemi automatici di acquisizione dati come la CUM3000 o VWBrick2Caratteristiche  tecniche.