Comune di Siena: Monitoraggio  e controllo di eventuali deformazioni e cedimenti dell’area interessata da movimenti franosi

In data 27/02/2016 si sono verificati eventi atmosferici calamitosi,  provocati da acquazzoni persistenti e di notevole intensità, che hanno causato notevoli danni a tutto il patrimonio stradale del Comune di Siena.
Il più grave si è verificato lungo via Peruzzi, in prossimità di un rilevato stradale, dove è avvenuto un significativo crollo di un muro con il conseguente scivolamento di una grossa quantità di terreno nella vallata sottostante.

Committente

Comune di Siena

Data Inizio Lavori

07 Aprile 2016

Data Fine Lavori

In progress

Descrizione

In seguito agli  eventi atmosferici calamitosi verificatosi in data 27/02/2016, che hanno danneggiato in maniera considerevole tutto il patrimonio stradale della città di Siena, la Direzione Tecnica del Comune ha avviato una procedura di urgenza per  monitorare, in particolar modo, tutta la sede stradale di Via Baldassarre Peruzzi dove è avvenuto il più grave degli eventi.
Lungo via Peruzzi, in prossimità di un rilevato stradale,  si è verificato, infatti, un significativo crollo di un muro con il conseguente scivolamento di una grossa quantità di terreno nella vallata sottostante.
Stante il carattere di urgenza e la necessità di procedere in tempi rapidi, la Dirigenza tecnica del Comune ha affidato direttamente a Pizzi Terra S.r.l., altamente specializzata in questo settore, il servizio di monitoraggio ed allarme per controllare  24 ore su 24  l’andamento del fenomeno nel tempo ed anticipare possibili deformazioni e/o cedimenti dello stesso.
Pizzi Instruments si è occupata della fornitura della strumentazione di monitoraggio, composta da 3 sistemi di controllo estensimetrico distribuiti lungo tutto il tratto da monitorare e collegati alla nostra unità di acquisizione CUM3000, in grado, attraverso modem GSM, di innescare la messaggistica di allarme e l’accensione di un segnale visivo.

Strumentazione

Datalogger CUM3000

Sentinel – Software per il monitoraggio

Estensimetri multipunto ad aste