Celle di carico e di pressione

Celle di Carico Idrauliche

///Celle di Carico Idrauliche

Descrizione

La cella di carico idraulica è progettata per essere collocata alla base di strutture di armatura per misurare il carico che esse trasmettono al loro piede. Tale controllo è indispensabile per garantire la sicurezza di opere di sostegno provvisorie o permanenti. In genere vengono installate ai piedritti di gallerie, al di sotto dell’appoggio delle centine, puntoni di sostegno paratie, pali, etc,  ed hanno forma e dimensionamento tali da semplificare l’installazione.

La cella è costituita da due piastre di acciaio di forma circolare, tornite e saldate assieme in modo tale da creare un’intercapedine riempita da un olio speciale e collegata ad un trasduttore elettrico che trasforma ogni variazione di pressione agente sul polmone in una variazione di segnale elettrico con uscita standard 4÷20 mA (a richiesta si possono fornire celle con  sensore di tipo a corda vibrante).

Tutta la parte sensoristica, cavi compresi, è isolata e protetta, in modo da evitare l’ingresso del cls (o acqua) all’interno della cella; circuiti e sensori sono resinati e protetti al fine di preservare la funzionalità dello strumento in caso di urti o immersione.

La lettura dei dati del trasduttore elettrico di pressione può avvenire mediante l’utilizzo di centraline portatili o tramite sistemi automatici di acquisizione dati, progettati per realizzare il monitoraggi in continuo.

Applicazioni

Le celle di carico a grosso spessore delle piastre sono particolarmente adatte per applicazioni in gallerie, piloni di sostegno , puntoni di stabilizzazione e rinforzo paratie , etc.

La loro struttura e dimensione, realizzabile a richiesta in diverse dimensioni, consente molteplici applicazioni in strutture di rinforzo e sostegno di vario tipo.

A titolo di esempio ricordiamo:

  • Dighe
  • Ponti
  • Gallerie e Tunnel
  • Diaframmi
  • Piloni
  • Varie

Caratteristiche e Vantaggi

  • Elevata risoluzione e sensibilità
  • Elevata velocità di risposta del sensore
  • Case in acciaio inox completamente impermeabile
  • Varia scelta del fondo scala (personalizzabile su richiesta)
  • Grande affidabilità nel tempo, ideale per monitoraggio di lungo termine e per la installazione in luoghi non facilmente accessibili
  • Completamente saldati

Principio di misura

Due robusti dischi di acciaio inox, di dimensione calibrata in funzione della pressione da sostenere e misurare e del diametro di queste, vengono unite  fra loro mediante saldatura sul bordo, eseguita con particolare tecnica a garanzia della perfetta unione fra le due parti. Radialmente alla cella così formata si applica, sempre a mezzo saldatura, un raccordo tubolare idoneo ad accogliere e connettere idraulicamente la cella al sensore elettrico di pressione. La cella viene preventivamente riempita di olio deareato.

Il sensore è generalmente di tipo analogico con uscita 4-20mA; a richiesta sono realizzabili celle con sensori a c.v.